Patagonia argentina e cilena fino a Capo Horn

  • pia glacier
  • penguins
  • paseo australis
  • capo horn 2
  • isla magdalena
  • glaciar australis
  • glaciar australis 2
  • darwin range
  • cape horn
  • australis
  • australis ushuaia
  • australis ship
  • pinguini australis

Patagonia argentina e cilena fino a Capo Horn

Tariffe personalizzate, quotazione su misura

Dettagli

Patagonia argentina e cilena con navigazione Australis, fino a Capo Horn, il punto più a sud del mondo
Un viaggio indimenticabile, alla scoperta della vera Patagonia, quella più inesplorata, ma con tutti comfort di una navigazione di lusso
Vi proponiamo un itinerario da Buenos Aires fino alla fine del mondo, Capo Horn e la Patagonia Cilena fino a Valparaiso, città di Pablo Neruda. E’ un itinerario modificabile e gestibile su misura come tutti i nostri programmi


Giorno 1          ITALIA – BUENOS AIRES
Partenza dall’Italia per Buenos Aires
Pasti e pernottamento a bordo

 

Giorno 2          BUENOS AIRES
Al vostro arrivo a Buenos Aires accoglienza in aeroporto e trasferimento con veicolo privato in hotel. La camera sarà disponibile già al vostro arrivo. Nel pomeriggio partirete per la visita della città di Buenos Aires insieme alla vostra guida privata parlante italiano. Andrete alla scoperta dei quartieri e degli angoli più rinomati della capitale argentina. Percorrerete l’Avenida 9 de Julio, uno dei corsi più larghi al mondo. Passerete davanti all’Obelisco, con i suoi 65 mt di altezza e al Teatro Colon, una struttura a livello mondiale per opera, balletto e musica classica; transiterete sull’Avenida Corrientes con i suoi numerosi teatri, cinema, librerie e ristoranti; Vedrete la Casa Rosada, affacciata sulla celebre Plaza de Mayo; Visiterete i quartieri di La Boca, noto per le sue pittoresche casette colorate ed il suo “Caminito”; San Telmo, il quartiere coloniale degli artisti e dei bar di tango, dove ogni domenica prende vita il famoso mercato dell’antiquariato di San Telmo; e La Recoleta, conosciuto per la sua architettura francese e per il Cimitero costruito nel 1822, dove si trovano lussuose tombe di famiglie illustri dichiarate Monumento Storico Nazionale (tra cui la tomba di Eva Peron), non è previsto l’ingresso nel cimitero (visita di 4h circa con veicolo e guida).
Pernottamento

 

Giorno 3       BUENOS AIRES – EL CALAFATE
Dopo colazione trasferimento all’aeroporto di Buenos Aires e partenza con volo per El Calafate. Al vostro arrivo accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio partenza per la visita di una storica e bellissima estancia sulle rive del Lago Roca, Nibepo Aike, dentro al parco nazionale dei ghiacciai, a circa 30 km dal centro di El Calafate. Al vostro arrivo potrete assistere alle attività giornaliere dei gauchos, come l’addestramento dei cavalli, la tosatura delle pecore e il rientro del gregge dopo una giornata di pascolo. Cena all’interno del buonissimo ristorante dell’estancia, il Quincho, dove potrete assaporare il tipico agnello asado patagonico. Rientro in hotel. Pernottamento (pick-up dal vostro hotel alle 16:30, rientro alle 23:30 circa)
Pasti: colazione, cena

 

Giorno 4             CALAFATE – MINI TREKKING SUL PERITO MORENO
Giornata dedicata alla visita dell’imponente ghiacciaio Perito Moreno, dichiarato Patrimonio Naturale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1981. Spettacolare per dimensione e posizione, il Perito Moreno si presenta allo sguardo con una parete di ghiaccio che raggiunge i 70 metri di altezza. Fra nuvole d’acqua e schianti fragorosi si staccano enormi blocchi di ghiaccio che vagano alla deriva nel Lago Argentino. In questa giornata potrete ammirare il ghiacciaio camminandoci letteralmente sopra! In tempo utile trasferimento conidiviso al punto di imbarco per iniziare l’avventura del Mini trekking sul ghiacciaio Perito Moreno.
Al porto “Bajo de las Sombras” vi imbarcherete per attraversare il Lago Rico e, dopo 20 minuti di navigazione di fronte alla parete sud del ghiacciaio, arriverete a riva. Dopo lo sbarco si raggiunge il rifugio delle guide specializzate (parlanti spagnolo/inglese) dove si organizzeranno i gruppi, ognuno dei quali avrà un massimo di 20 persone. Si inizia quindi una camminata di circa 20 minuti lungo la riva del lago fino al ghiacciaio. Arrivati vicino al ghiaccio le guide vi aiuteranno ad indossare i ramponi e vi daranno istruzioni su come muovervi sul ghiaccio. La camminata sopra il ghiacciaio dura circa 1h30, durante questa camminata potrete ammirare svariate formazioni di ghiaccio, come piccoli canyon e piccole lagune. La camminata è moderata, di difficoltà media. La superficie sulla quale si cammina è irregolare, però è molto solida e sicura. La guida vi racconterà anche la storia della flora e della fauna e della glaciologia generale della regione. Terminata la camminata sul ghiaccio si raggiunge nuovamente il rifugio attraverso un rigoglioso bosco “magallánico”. Pranzo al sacco che porterete con voi incluso. Nel pomeriggio sbarco e rientro in hotel. Pernottamento
Pasti: colazione, box lunch

Alcune indicazioni da tenere presente per il Minitrekking sul ghiacciaio Perito Moreno:
Vi consigliamo di portare scarpe comode, una giacca a vento, abbigliamento invernale, cappello, occhiali da sole, protezione solare e uno zaino per il pranzo al sacco che vi verrà consegnato prima della partenza

 

Giorno 5                EL CALAFATE – USHUAIA
Trasferimento in tempo utile in aeroporto per il volo diretto a Ushuaia. Al vostro arrivo accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel (la camera sarà disponibile dalle 15:00 ma potrete lasciare i bagagli in deposito e pranzare in Ushuaia). Tempo a disposizione a Ushuaia, vi consigliamo una visita della città e dei musei “Museo del Fin del Mundo” e “Museo del Penitenziario di Ushuaia”, Ushuaia infatti nacque come penitenziario per carcerati pericolosi, che – viste le condizioni climatiche e la lontananza da ogni luogo considerato civile a quei tempi – non potevano evadere. Il museo del Presidio è di gran lunga il più interessante di Ushuaia. Pernottamento.
Pasti: colazione

 

Giorno 6              USHUAIA – IMBARCO AUSTRALIS
Dopo colazione partenza per un’escursione nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco. Qui scoprirete paesaggi davvero suggestivi caratterizzati da una vegetazione che, ad altre latitudini, si trova a 1.000 m.s.l.m. Si tratta di un breve e leggero trekking e durante il percorso, sulla costa, potrete osservare i resti di alcuni insediamenti Yamana, una delle tribù che abitavano le coste della regione. Gli Yamanas vivevano intorno ai fuochi, che mantenevano sempre accesi (addirittura all’interno delle proprie canoe!), si coprivano soltanto con grasso di foca e non utilizzavano vestiti. Ed è grazie ai loro fuochi che gli europei diedero alla regione il nome di Terra del Fuoco. Rientro in hotel e trasferimento privato al porto. Check-in per la nave Australis e tempo a disposizione per il pranzo e per un passeggiare per Ushuaia prima dell’imbarco (Il check-in è aperto fra le 10:00 e le 17:00 in Avenida San Martín 409, a Ushuaia, dovrete presentare il vostro passaporto). Imbarco alle ore 18:00 e partenza alle h. 20:00. Inizia così la nostra avventura ai confini del mondo. Dopo un cocktail di benvenuto con il Capitano e il suo equipaggio salperemo per la rotta che ci condurrà, passando attraverso il mitico Stretto di Magellano e il Canale di Beagle, lungo le coste della Patagonia e della Terra del Fuoco in un’esperienza memorabile.
Pasti e pernottamento a bordo in cabina doppia – trattamento All inclusive
Pasti: colazione, cena a bordo

 

Giorno 7             CAPO HORN – BAIA DI WULAIA
Facendo rotta dal Canale di Murray giungeremo alla Baia di Wulaia, territorio in cui storicamente risiedevano le maggiori colonie di indigeni Yamanas e in cui Charles Darwin sbarcò a bordo del HMS Beagle nel 1833. Paesaggi di ineguagliabile bellezza per vegetazione endemica e morfologia che ci immergeranno nel bosco di Magellano per condurci a un punto di osservazione da cui godremo di una vista mozzafiato. Da qui il viaggio prosegue attraversando la baia di Nassau per arrivare al Parco Nazionale di Capo Horn. Scoperto nel 1616, il mitico Capo Horn è un promontorio di rocce scoscese con un picco massimo di circa 425 metri, importante punto di riferimento nella storia della navigazione per i velieri in rotta tra il Pacifico e l’Atlantico. Noto come il “finis terrae” per antonomasia, Capo Horn è Riserva della Biosfera. La possibilità di sbarco dipenderà dalle condizioni meteorologiche.
Pasti e pernottamento a bordo in cabina doppia – trattamento All inclusive

 

Giorno 8           GHIACCIAIO PÍA – GHIACCIAIO GARIBALDI
Nella mattinata navigheremo lungo il braccio nordest del Canale di Beagle per giungere e sbarcare nel fiordo Pia. Qui ci attende un’escursione che ci condurrà a un punto panoramico dal quale osserveremo il ghiacciaio omonimo la cui lingua principale si estende dall’alto della cordigliera fino al mare. Nel pomeriggio, arriveremo al fiordo Garibaldi per una camminata attraverso la fredda steppa patagonica lungo la quale saliremo per giungere a una cascata di origine glaciale, punto dal quale potremo godere di un suggestivo paesaggio. Per coloro che rimarranno a bordo, il Comandante orienterà la prua della nave verso il ghiacciaio per offrire una vista panoramica dalle coperte esterne.
Pasti e pernottamento a bordo in cabina doppia – trattamento All inclusive

 

Giorno 9             FIORDO DE AGOSTINI – GHIACCIAIO ÁGUILA – GHIACCIAIO CÓNDOR
Nella mattinata navigheremo lungo il Canale di Cockburn per addentrarci verso il fiordo de Agostini, dove potremo ammirare i ghiacciai che scivolano dal centro della cordigliera di Darwin verso il mare. Sbarcheremo con i gommoni per una dolce camminata intorno alla laguna formatasi con lo scioglimento del ghiacciaio Águila che potremo ammirare da vicino. Nel pomeriggio, a bordo dei gommoni, ci avvicineremo al ghiacciaio Cóndor. Scopriremo come si sono formati i ghiacciai e l’influenza di questi sull’aspra geografia dei canali della Terra del Fuoco. Pasti e pernottamento a bordo in cabina doppia  – trattamento All inclusive

 

Giorno 10             ISOLA MAGDALENA – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES
Alle prime ore del mattino e sempre che le condizioni atmosferiche lo consentano, sbarcheremo sull’Isola Magdalena, tappa obbligata per il rifornimento di antichi naviganti ed esploratori. Durante la nostra camminata verso il faro, potremo ammirare un’immensa colonia di pinguini di Magellano. In settembre e in aprile, questa escursione è sostituita da uno sbarco sull’Isola Marta, dove, dai gommoni, si possono avvistare leoni marini del Sudamerica. Infine, giungeremo a Punta Arenas, dove sbarcheremo alle ore 11:30 (Sull’Isola Magdalena non è consentito l’uso di aste per macchine fotografiche). Al vostro arrivo trasferimento in città. Da qui partenza in bus per Puerto Natales. Arrivo, sistemazione in hotel. Pernottamento
Pasti: colazione

 

Giorno 11               TORRES DEL PAINE
Intera giornata dedicata alla visita del Parco Nazionale Torres del Paine con sosta alla Cueva de Milodón, dove sono stati scoperti resti di un animale erbivoro chiamato Milodonte. Proseguimento attraverso la steppa patagonica abitata da “guanacos”, volpi, “ñandù”, cervi e condor andini. Arrivo al Parco Nazionale Torres del Paine, dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO. Visita del Salto Grande del Río Paine, dove si ha la possibilità di apprezzare il maestoso e imponente massiccio montuoso delle Torres del Paine, si prosegue fino al Lago Peohe per poi arrivare al Lago e al Ghiacciaio Grey. Rientro a Puerto Natales in serata. Pernottamento
Pasti: colazione, pranzo

Giorno 12            PUERTO NATALES – SANTIAGO
In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Santiago (via Punta Arenas). Arrivo, sistemazione in hotel. Pernottamento
Pasti: colazione

 

Giorno 13                SANTIAGO – VIÑA DEL MAR – VALPARAÍSO – SANTIAGO
Dopo colazione partenza verso la costa attraversando le valli di Curacaví e Casablanca. Quest’ultimo conosciuto per il successo avuto nella produzione di vini bianchi di alta qualità. Sosta per una visita delle cantine e una degustazione.
Proseguimento per Valparaíso, città del secolo XVI, situata in mezzo dei colli e dove si accede per stradine, scale e ascensori (funicolari), dichiarata patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, grazie alla sua eclettica e particolare architettura e il suo sviluppo urbano. Rientro a Santiago in serata. Pernottamento.
Pasti: colazione

 

Giorno 14               SANTIAGO – ITALIA
In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo per l’Italia. Pernottamento a bordo
Pasti: colazione, cena a bordo

 

Giorno 15                 ITALIA
Arrivo in Italia

 

Tariffe personalizzate, contattateci per una quotazione su misura